Sbarazzandosi di Jimmy Butler Chicago ha fatto ufficialmente

Piazza pulita. Sbarazzandosi di Jimmy Butler, Chicago ha fatto ufficialmente partire la ricostruzione. Una scelta dolorosa, impopolare. Nel farlo però si è preso un contratto pesante come quello di Oladipo (84 milioni per le prossime 4 stagioni), che né con i Magic né con i Thunder ha dimostrato di poter diventare un uomo franchigia. Indiana nelle settimane scorse aveva rifiutato offerte sulla carta più allettanti di Lakers (Randle e le scelte 27 e 28 al draft, dicono i rumors) e Boston (secondo ESPN 3 scelte al primo giro, ma non quelle di Nets e Lakers 2018, Jae Crowder e un altro giocatore),maglie calcio poco prezzo per poi dire sì ad una sulla carta meno adatta ad una squadra che deve ripartire quasi da zero (Myles Turner sarà la base dei nuovi Pacers). Almeno adesso può voltare pagina.. Clippers, dopo aver perso Chris Paul, non potevano permettersi di perdere anche Blake Griffin, e per questo hanno messo in piedi una presentazione per la quale non si è badato a spese, con tutta la dirigenza e i giocatori più importanti presenti. Soprattutto, è emerso un dettaglio esilarante: dopo l’incontro, tutti i dipendenti dei Clippers hanno indossato una maglietta in cui l’immagine di Blake era associata a quelle di Muhammad Ali, Barack Obama, John Fizgerald Kennedy, Martin Luther King Jr., Nelson Mandela, Albert Einstein,magliette calcio Michael Jackson, Mahatma Gandhi e Abraham Lincoln. Come se non fosse già abbastanza assurdo, sotto i loro volti è stata messa la scritta “L.A.

CHI PARTE — John Paxson, in una delle tante apparizioni pubbliche di questi ultimi giorni, ha detto che i Bulls cercheranno di assicurarsi “i veterani giusti” per questa fase di ricostruzione. Cosa che, evidentemente, non era Rajon Rondo,maglia barcellona almeno agli occhi del management. Dopo una sola stagione a Chicago, Forman e Paxson hanno deciso di non esercitare l’opzione per il secondo anno. Un contratto che può sembrare oneroso, ma che, alla luce del salary cap attuale, rispecchia il valore del brasiliano. Una presenza difensiva e a rimbalzo, che, al contrario di molti compagni,maglia celtic è riuscito a mostrare continuità per tutte e due le ultime stagioni. Non sarà mai una stella, ma può diventare un solido giocatore da rotazione, soprattutto e dovesse migliore offensivamente. CHI ARRIVA — Con LaVine, Dunn e Markkanen, ottenuti da Minnesota come contropartita per Jimmy Butler, Chicago ha ringiovanito significativamente il suo roster. Per una squadra che fino a pochi giorni fa era troppo scarsa per puntare in alto e troppo povera di talento in erba per ripartire da zero, si tratta di un passo in avanti. In una direzione precisa.